Manhattan

Posted by:

Nonostante un clima politico un poco turbolento e un mercato immobiliare dove il numero di transazioni è diminuito negli scorsi mesi sia dal lato residenziale che da quello commerciale, i costruttori newyorchesi rimangono ottimisti e non accennano a posticipare la maggior parte delle nuove costruzioni in corso. Ci sono milioni di metri quadri ora in corso d’opera nella grande mela e migliaia di nuovi appartamenti. Secondo una analisi del giornale The Real Deal, le 10 maggiori società costruttrici hanno o stanno per avere in cantiere, solo a Manhattan, circa 2,4 milioni di metri quadri se consideriamo sia l’utilizzo residenziale che quello commerciale.
Related, la società più attiva con 14 progetti comprensivi di 9.000 appartamenti, si sta ri-focalizzando sul settore commerciale con uffici e spazi retail grazie anche al successo di Hudson Yards (la nuova città nella città poco a ovest di Penn Station). Dopo Related gli altri costruttori più attivi a Manhattan sono Extell, Brookfield e Tishman Speyer.
La nuova tendenza nel settore residenziale è quella di costruire prodotti meno lussuosi rispetto al recente passato e più in linea con il settore medio del mercato e quindi con la domanda presente in questo momento; e anche più case per la richiesta interna del mercato (i newyorchesi vogliono trilocali) rispetto a quella di investitori stranieri (bilocali), in questo momento meno presenti dato il dollaro forte.